ottobre 2011

attention

Fair Districts Mass, which says it’s advocating better representation of minorities in and around Boston, is another window into how money can move through the system. The group describes itself as “citizen-funded.” But it also sought permission from state election officials for unlimited corporate funding. Donations “can include corporate contributions,” the group’s website announces. “Better yet,” the site notes, “we are not required to file reports regarding donations or expenditures.”jocuri logice

Bio

Hello bro.
I the beginner.
If it is interesting to you,obloquy Video..HERE
http://buzzceleb.us/nudescarlettjohansson

עורך דין

Thank you each sole 1 within the details genuinely assists

19/10/2011
[url=http://www.mlaw.ws]עורך דין[/url]

Hello. And Bye.

Lettera aperta a Steve Jobs

Evviva l'apparenza abbasso la sostanza. Come sempre i media rincorrono l'audience e non la verità.

Pubblichiamo volentieri una lettera che colloca la figura mitizzata di Steve Jobs in una più giusta dimensione e contemporaneamente vogliamo invece dare un saluto riconoscente alla figura di Dennis Ritchie, scomparso l'8 ottobre scorso, verso il quale siamo molto più debitori.

Dennis Ritchie

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dennis Ritchie è il creatore del linguaggio di programmazione C e Unix che stanno alla base dell'informatica che oggi conosciamo, non è possibile immaginare cosa sarebbe l'informatica senza il linguaggio C e Unix. Grazie Dennis.

Banda larga per lo sviluppo

di Giorgio Meloni

10 ottobre 2011

La settimana scorsa, come riassunto in questo articolo di Republlica, lo sviluppo delle infrastrutture per la banda larga hanno di nuovo confermato non solo la lentezza nel colmare il ditigal divide, ma l’assoluta mancanza di un vero programma industriale in questo senso, la mancanza della volontà e della forza politica per imporre lo sviluppo della rete. Da parte degli operatori del settore, d’altra parte, traspare chiaramente la solita logica dell’investimento solo in funzione di consistenti, facili e veloci profitti.

Il Tempo e Wikipedia

Un articolo pubblicato in data odierna del quotidiano "Il Tempo" online plaude al famigerato "comma 29" dell'altrettanto famigerato DDL intercettazioni (o anti intercettazioni). Secondo tale articolo, infatti, "La nuova legge sulle intercettazioni potrebbe avere un merito inaspettato: far scomparire Wikipedia". Questo risultato, apparentemente, sarebbe meritevole in quanto, "c'è la Treccani".

Forse l'autore ignora che un articolo della prestigiosa rivista Nature sostiene l'affidabilità di Wikipedia rispetto all'Enciclopedia Britannica, che non sembra essere meno "rispettabile" della Treccani. Mentre Nature pubblica, nella stessa pagina dell'articolo, un documento che descrive il metodo in cui i dati sono stati raccolti e sottoposti alla peer review, non sembra che l'autore dell'articolo abbia avuto una tale cura nel documentare il proprio scritto, da cui si evince che non possa che essere catalogato come mera opinione dell'autore, non supportata da alcun fatto.

Ben vengano le opinioni libere e controcorrente sulle testate, registrate e non, ma sarebbe certo più interessante se fossero documentate e non dei semplici "rant" analoghi e dello stesso spessore culturale di quelli che si possono trovare sul blog di qualsiasi adolescente.

 

Marco Confalonieri


Fatal error: Unknown: Cannot find save handler mm in Unknown on line 0