Qui si parla di Libertà Intellettuale

Lucidi presentati da Renzo Davoli alla ConfSL di Cosenza 11/05/2007

Renzo Davoli

Qui si parla di liberta'

intellettuale.

Cosenza, 11 maggio 2007


Hardware vs. Software

Hardware (materia, corpo, cio' che si ha)

oggetto fisico. Non si crea, non si distrugge, si trasforma. E' disponibile in quantita' limitata.

Se tu mi dai un pezzo di hardware alla fine io ce l'ho e tu non ce l'hai piu'

Software (spirito, anima, informazione, cio' che e')

conoscenza/informazione. Si crea, si propaga, si duplica senza costo.

Piu' e' disponibile, piu' se ne genera di nuova!

Se mi dai conoscenza/software alla fine l'abbiamo entrambi (a meno di amnesie/lobotomie)


Software

La codifica digitale ha mostrato la reale natura del software.

Poesia

Musica

Film

Narrativa

Teoremi, formule matematiche

Teorie scientifiche

Metodi di lavoro

Ricette di cucina

Manuali e testi scientifici

Programmi per elaboratore

hanno la stessa natura: sono software cioe' conoscenza


Hardware e Software sono molto diversi

Per loro natura i concetti che si applicano all'hardware non si possono applicare al software.

L'hardware ha un proprietario, perche' gli atomi non si moltiplicano. Autore dell'hardware e' il buon Dio.

Il software ha un autore, mai un proprietario.


LIBERTA' INTELLETTUALE

E' un valore centrale.

E' il concetto chiave sul quale si basa tutta la nostra societa'.

La vera evoluzione della scienza si basa sulla liberta' intellettuale.

La limitazione nella divulgazione della conoscenza si chiama censura e deve essere combattuta da chiunque abbia a cuore la democrazia e il progresso.


LA PROPRIETA'

INTELLETTUALE

NON ESISTE!


Cosa e' la proprieta'

E' un diritto forte, di durata generalmente illimitata definito sull'hardware (che per sua natura non si moltiplica).

Esistono poche e circostanziate eccezioni al diritto di proprieta':

usucapione

esproprio per motivi di pubblica utilita'


La proprieta' non si applica alla conoscenza.

Tutti gli ordinamenti democratici garantiscono (almeno per ora) la libera divulgazione della conoscenza con alcune eccezioni (limitate nell'applicazione e nel tempo)

copyright (diritto di edizione, non di autore)

brevetti

marchi


Deroghe al principio di liberta'

intellettuale

Questo e' il nome giusto con il quale

devono essere indicati i diritti quali

copyright, brevetti, marchi etc.

Con questo termine si vede chiaramente

quale e' il diritto e quale l'eccezione.

Le parole, purtroppo, hanno un forte peso nella comunicazione e l'uso di parole

sbagliate puo' creare falsi concetti (avete

in mente la “guerra preventiva”?)


Assurdi e Falsita'

Le limitazioni nella circolazione della conoscenza possono generare

innovazione.”

Scritta cosi' questa frase appare assurda

ma quante volte leggete sui giornali che

chi pone piu' limiti alla liberta' intellettuale e' chi innova di piu'?

I limiti nella liberta' della conoscenza

operano come i tassi di interesse nella

economia. Sono fattori di inerzia!


Assurdi e Falsita'

Le limitazioni alla liberta' intellettuale

sono necessarie per finanziare la

creazione artistica e l'innovazione

E' falso. Selezionano spesso la peggiore

arte e scienza (a' la auditel) e spesso

servono per finanziare lobby per imporre

maggiori restrizioni

Il diritto di editore e il brevetto non sono

affatto necessari (non lo dico io informatico ma insigni economisti!) v. Against Intellectual Monopoly – Boldrin, Levin

Gli uffici brevetti hanno tutto l'interesse a concedere brevetti, ricevono denaro in

cambio.

Chi finanzia una conferenza, una associazione, un giornale scientifico spesso (guarda caso) ha molti articoli pubblicati....

Sono questi gli indicatori dell'innovazione?

NO.


Assurdi e Falsita'

Brevetto sul software

e' un ossimoro.

E' come parlare di brevetto sul giro armonico o sul pigreco.

Chiunque abbia studiato un minimo di Informatica teorica sa che un programma non e' altro che un numero (Godelizzazione)

Uno spartito e un programma sono la stessa cosa.


Assurdi e Falsita'

Il brevetto dura 20 anni e il diritto di autore 70 anni dalla morte dell'ultimo autore (cosi' aumentato per effetto delle Mickey Mouse Laws)

Nel XXI secolo l'informazione viene generata e consumata molto piu' rapidamente... che senso ha che la durata dei vincoli alla liberta' intellettuale siano gli stessi (brevetti) o molto piu' lunghi

(copyright) che in passato?


Assurdi e Falsita'

E' un bene per i cittadini limitare l'accesso alla conoscenza

Tutelare in qualche modo l'accesso ai beni materiali (limitati) e' stato uno degli scopi di tutti i modelli politici.

La scienza si crea “salendo sulle spalle dei giganti” (I.Newton). Limitare l'accesso alla conoscenza affonda la scienza.


Universita' e Ricerca

L'universita' o il (vero) centro di ricerca che si finanzia limitando l'accesso alla conoscenza e' come il suicida che paga il proprio killer.


Assurdi e Falsita'

La legge sul diritto di Autore e' la 633 del 1941 e successive modificazioni.

Questa non e' la legge sul diritto di Autore perche' non tutela gli autori!

La parte di diritto morale non e' neanche

sanzionata (il plagio letterario non e'

reato, solo la contraffazione lo e').

Si dovrebbe chiamare piu' correttamente legge degli editori e della SIAE.


Assurdi e Falsita'

Generare conoscenza e' molto costoso

Si puo' aumentare a piacere il costo di generare nuova conoscenza imponendo

certificazioni o impedendo la conoscenza dei risultati gia' raggiunti.

Spesso la “sicurezza” e' una scusa per incrementare i costi.


Assurdi e Falsita'

La ricerca fornisce oggi grandi risultati e

scoperte

Non e' vero. Ci stiamo impantanando proprio a causa delle limitazioni nell'accesso alla conoscenza.

La sola ricerca che avanza (forse) e' quella dei cavilli legali.

Oggi non penso sarebbe possibile una scoperta della portata di una nuova teoria della relativita'.

Quanti risultati scientifici storici sono stati ottenuti negli ultimi tempi?

In Informatica, veramente pochi.


Necessita' del Software

Il genere umano ha bisogno del software (in tutte le sue forme) come dell'aria che respira, dell'acqua, della Vitamina D.

Un essere umano che ha pochi stimoli conoscitivi e' condannato ad un rachitismo intellettuale.


Fronte di Liberazione

Intellettuale

Oggi, qui, pubblicamente dichiaro aperta la fase costituente del “Fronte di

Liberazione Intellettuale” (Intellectual Liberation Front).

Chiamo a raccolta tutti quelli che si riconoscono in questi principi e vogliono

dichiarare una opposizione civile ma determinata a chiunque voglia limitare

l'accesso alla conoscenza.

Scrivetemi, telefonatemi.


C4

Riportiamo la conoscenza nell'ambito della

Rex Communes


pubblicato con licenza

Verabtim Copying. Renzo Davoli (ILF) 2007


Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

è vero, davvero ottime

Ciao, ho letto fino in fondo le tue massime e mi sembra che tu o chiunque abbia scritto tutto cio' 

esponga un punto di vista un po' parziale di quella che e' la scienza. In pratica riduci la 

conoscenza a copia e distribuzione di qualcosa che e' gia' noto!

l'analogia con i software e' interessante e offre assolutamente una serie di spunti di riflessione,

ma, con tutto il rispetto, a mio avviso e' un po semplicistico ricondurre tutto all'informatica.

Ed e' un po' arrogante non riconoscere il genio altrui.

In effetti siamo nani sulle spalle dei giganti. Se pensi all'open-source sarai magari piu' un onda

che si unisce alla periferia di un vasto oceano,

ma il tuo contributo si va sempre a basare su quello di altri, per fortuna. 

 

 

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.


Fatal error: Unknown: Cannot find save handler mm in Unknown on line 0